Consultorio di Badolato


Consultorio Familiare Badolato

SCARICA I FILES ALLEGATI:
- LINEE GUIDA E CONSULTA PER GLI IMMIGRATI 
- MEETING DI VALENCIA 
- LA MEDIAZIONE CULTURALE 
- MEETING DI CATANZARO 
- PREVENZIONE E SALUTE ORALE 
- I MIGRANTI PER LA BUONA SALUTE DEI MIGRANTI 
- LA MEDIAZIONE LINGUISTICA E LA MEDIAZIONE CULTURALE 
- IL SISTEMA DI AIUTO ALLA PRIMA ACCOGLIENZA NELLA CITTA' DI VALENCIA 
- LINEE GUIDA ASP CZ

PROGETTO "CITY TO CITY-EASY-YES"
Identità plurale e contesti urbani: nuovi approcci alle politiche migratori for Equal Access to Social Service for inmigrants with intercultural and helath mediatory.
Consultorio
All'interno del programma comunitario Interreg IIIC e nell'ambito dell'Operazione Quadro Regionale,OQR, "City to City" la Regione Calabria ha presentato il Progetto Pilota "C2C-Easy" sulle identità plurali ed i nuovi approcci alle politiche migratorie. Obiettivo del progetto è quello di favorire l'integrazione degli immigrati nella società europea e creare un network operativo tra partners locali e comunitari. Il programma si sviluppa infatti su un partenariato locale e su uno transnazionale.
Capofila del progetto in Italia, come unica rappresentante, è la Regione Calabria.

Partenariato Locale
L'As n.7 di Catanzaro è capofila del partenariato locale e promuove le azioni strumentali agli obiettivi.

I° Obiettivo:
Facilitare l'accesso della popolazione migrante ai servizi sanitari, socio-sanitari, socio assistenziali, riducendo prioritariamente le barriere che ostacolano l'accesso.
Azioni:
Elaborazione delle linee guida attraverso un ciclo di seminari che coinvolge gli operatori di tutta l'Azienda, nei tre i distretti. Il I ciclo formativo è rivolto ai dirigenti sanitari e socio-assistenziali, per elaborare e condividere le linee guida per uniformare le procedure di accesso ai servizi. Il II ciclo formativo è per operatori di sportello per ridurre le barriere culturali, burocratiche e di comunicazione nei servizi sanitari.

II° Obiettivo:
Tutelare la salute della donna e dei minori.
Azioni:
Qualificare due Consultori Familiari, quello di Via Fontana Vecchia a Catanzaro e quello di Badolato, per accogliere in particolare donne e bambini immigrati, attraverso l'assistenza socio-sanitaria e di prevenzione nelle gravidanze e nel puerperio, nei casi di maltrattamento e abuso, e in tutte le situazioni di disagio.

III° Obiettivo:
Orientare, accompagnare, integrare socialmente la popolazione migrante.
Azioni:
  • Workshop mediatori interculturali (?)
  • Apertura dello Sportello Informativo "Donna" a cura della Consigliera di Parità della Provincia di Vibo Valentia, che informa orienta, accompagna e tutela i diritti degli immigrati, in particolare delle donne, e favorisce l'integrazione sociale di tutta la popolazione immigrata.
  • Apertura dello Sportello Informativo "Immigrati" a cura della Consigliera di Parità della Provincia di Catanzaro che informa, orienta, accompagna, invia ai servizi sanitari, socio-sanitari e socio-assistenziali, tutela i diritti della popolazione immigrata, in particolare delle donne che hanno subito maltrattamenti.
  • Percorso di alfabetizzazione per immigrati a cura delle Consigliere di Parità della Provincia di Vibo Valentia e Catanzaro, per favorire l'integrazione sociale mediante un percorso formativo sulla conoscenza delle istituzioni locali e consapevolezza dei loro diritti.        
IV° Obiettivo:
Consolidare la rete istituzionale, professionale e sociale per l'intervento integrato in materia di immigrazione.
Azioni:
  • Creazione di una Consulta per gli Immigrati che costituisca uno strumento di consultazione con le comunità degli immigrati per favorire il dialogo e l'integrazione. Su iniziativa dell'AS. N.7 viene stipulato un Protocollo d'Intesa tra tutti gli Enti territoriali coinvolti nelle problematiche d'immigrazione  al fine di costruire e consolidare il sostegno istituzionale alla politica di formazione dei diritti dei migranti.  
  • Servizio Elaborazione Dati a cura della Fondazione Osservatorio Mercato del Lavoro di Vibo Valentia per qualificare l'attività di reporting, favorire lo scambio di buone prassi a livello trans-nazionale, valutare il percorso progettuale mediante la rilevazione dei dati della popolazione immigrata che accede ai servi.
  • Elaborazione di dieci Newsletter elettroniche a diffusione transnazionale per la diffusione delle buone.
  • Raccordo tra Progetto Pilota CtoC-EASY e OQR CtoC a cura della Fondazione Osservatorio Mercato del Lavoro di Vibo Valentia per rendere coerente il sottoprogetto con la strategia del Progetto Pilota e costruire il percorso di continuità dell'iniziativa.
  • Elaborazione Webpages per il sito www.interregc2c.net
  • Evento presentazione dei servizi attivati nell'ambito del progetto da realizzare nelle due Provincie interessate: Vibo Valentia e Catanzaro.
  • Partecipazione meeting transnazionale nel mese di gennaio 2007 a Valencia (Spagna) e nel mese di dicembre 2007 ad Amburgo (Germania).
  • Organizzazione meeting maggio 2007 a Catanzaro.
Partenariato Transnazionale
Enti e Associazioni coinvolti nei vari paesi
Partenariato Trasnazionale
Spagna
  • CEAR: Comisiòn Española de Ayuda al Refugiado (capofila del progetto pilota). Risponde ai bisogni di difesa dei diritti di asilo e protezione dei rifugiati
  • CEPAIM - Associazione di Enti - Crea nuove strategie per promuovere processi di formazione dei mediatori interculturali.
  • TYRIUS - Associazione provinciale di casalinghe e consumatori - Promuove e difende i diritti delle donne, degli immigrati e dei consumatori. Contribuisce alla realizzazione del progetto con la sua esperienza globale di attività con gli immigrati.
  • Misión Evangelica Urbana di Valencia. Sviluppa il lavoro volontario che coinvolga la popolazione locale nell'integrazione con gli immigrati.
Germania
Associazione VKJH e.V. (Verband für Kinder - und Jugendarbeit Hamburg e.V.) di Amburgo. Contribuirà alla realizzazione del progetto sperimentando un servizio di mediazione interculturale nella città di Amburgo, formando e inserendo nei propri servizi mediatori di diversa origine al fine di far conoscere il sistema sanitario tedesco e facilitarvi l'accesso.

Svezia
Public Dental Service of Gothenburg. Si rivolge agli immigrati nell'ambito della prevenzione dentaria. Utilizzando mediatori culturali, in particolare in ambiente scolastico, consente l'accesso ai servizi dei bambini immigrati e favorisce il dialogo e l'integrazione sociale delle famiglie al fine di costruire un modello comune di intervento per favorire l'accesso degli immigrati ai servizi pubblici.





Le Direzioni

Il Territorio

Servizi

Comunicazioni

ASP Catanzaro

» FAQ
» Numeri Utili
» Link utili

 

Area Riservata

» Accedi

Note Legali

Direttore Responsabile
Sito web aziendale
Dott. Pasquale Natrella

Registrato presso il Tribunale Ordinario di Catanzaro
al Num. R.G. 529/2011 del 19/06/2011

Contatti

Via Vinicio Cortese 25 - 88100 CZ
P.IVA e Cod. Fisc.: 02865540799

Ufficio Direzione Generale:
direzionegenerale@pec.asp.cz.it


Direttore responsabile Sito Web pasquale.natrella@asp.cz.it