S.C. PRONTO SOCCORSO


Lucchino
Direttore: Dr Ferruccio Lucchino  

Sede:

L'U.O. è situata  all'interno del presidio ospedaliero di  Lamezia Terme  piano terra Edificio Piastra 
Via A. Perugini n°1  Città Lamezia Terme

Ingresso
                                                                                                                                                           
COME ARRIVARE
MAPPA ORIENTAMENTO  accesso  ESTERNO   (a cura URP)


Recapiti telefonici
  • Direttore tel. 0968 208 940
  • Personale tel. 208 968
  • Triage  tel. 0968 208 962 
  • FAX : 0968 208 268
EMAIL: ferruccio.lucchino@asp.cz.it

ORARI APERTURA al pubblico ( per ambulatori servizi  e reparti)

GIORNI    ORARIO
Tutti i giorni     H24 


EQUIPE
Equipe
Medici del repartoBilotti Domenico,   Crisalli Maria,   Critelli Mirella,   Ciciarello Alfredo,  Crocco Patrizia, Gigliotti Angela, Priolo Elisabetta , Procopio Rosarino ,   Tropea Renata, Chiefalo Fatima, Gulli' Lucia, Longo Fernando,  Pata Antonio.
Coordinatore InfermieristicoGiampà Pietro
Infermieri Messina Mario; Belvedere Palma, Curcio Francesco, Mercuri Giuseppe,
Mercuri Marcello, Naccarato Giuseppina, Palazzo Salvatore, Scarselletti Alessandra, sorrentino Germana, Spanarelli Andrea, Trunzo Mirella, Vaccaro Maria, Vaccaro Michele, Ventura Massimiliano,Vescio Carlo,Voci Antonella Ziarelli M. Elena; Esposito Francesca, Falvo Giusi, Fazio Antonella, Personale.
OSSAusiliario Socio Sanitario: Alfano Francesco, Angotti Gisella, Fiorillo Francesco, Lento Mario, Morello Domenico, Nicolazzo Antonio, Perri Michelangelo, Schicchitano paolo, Stramandinoli Michele, Vaccaro Robertina.
Responsabile OBIFrancesco Gullo
Infermieri   OBIFalvo Maria, Falbo Giuseppe, Mastroianni Maria, Mastroianni  Teresa, Mazzotta Esterina, Serratore Giuseppe.



Finalità

Il PS è una struttura organizzativa dell'emergenza-urgenza deputata agli interventi necessari alla stabilizzazione del paziente e agli altri interventi diagnosticoterapeutici e clinico-strumentali di urgenza, e a garantire il trasferimento urgente (in caso di necessità) all'ospedale di riferimento (Reti per SCA, Stroke, Traumi Maggiori)
L' U.O. di Pronto Soccorso del presidio Ospedaliero di Lamezia Terme è un servizio attivo, 24 ore su 24, per ogni giorno dell'anno.

(Mission)

La Mission del Pronto Soccorso è  "garantire risposte e interventi tempestivi, adeguati e ottimali ai pazienti giunti in ospedale in modo non programmato per problematiche di urgenza e di emergenza"


Obiettivi  esplicativi della Mission
  • presa in carico con primo e rapido inquadramento diagnostico orientato alla identificazione delle condizioni cliniche che comportano rischio per la vita o per la funzione di un organo.
  • adozione dei primi interventi terapeutici mirati in particolare alla stabilizzazione dei pazienti a rischio.
  • assistenza immediatamente dei pazienti più gravi                                                                                       
  • selezione dei pazienti che necessitano ricovero con scelta del livello di intensità ed ammettere i pazienti al ricovero ospedaliero con i caratteri di urgenza;  
  • attivazione dei percorsi assistenziali intraospedalieri (o di rete) per le situazioni di emergenza.
  • assistenza, nel più breve tempo possibile ed in considerazione del numero degli accessi, gli altri pazienti, dando priorità solo in base alla gravità e non al tempo d'attesa
  • rassicurare i pazienti non bisognosi di prestazioni in urgenza, spiegando che dovrebbero sempre rivolgersi alle figure sanitarie di riferimento, quali il Medico di Medicina Generale, la Guardia Medica, di Poli-Ambulatori specialistici.
  • Rinvio a domicilio con le indicazioni per le eventuali successive fasi assistenziali.
Obiettivi strategici assistenziali

Appropriatezza: applicazione ed osservanza delle linee guida nazionali , reginali e aziendali per il  trattamento delle patologie secondo percorsi integrati e condivisi con le UU.OO.;    Implementazione della funzione di filtro e dell'appropriatezza dei ricoveri da P.S.

Prestazioni
  • Osservazione longitudinale clinico-sintomatologica
  • Valutazione dell'effetto degli interventi di stabilizzazione dei parametri vitali
  • Approfondimento diagnostico-terapeutico attraverso consulenze specialistiche ed esami strumentali


Percorso Assistenziale e Ricovero

Una volta entrati in Pronto Soccorso, si viene inseriti in un percorso di diagnosi e cura, che richiede tempo, e che può comportare qualche disagio per il paziente.
Il Medico di Pronto Soccorso può consigliare, in alcuni casi, un periodo di osservazione (Osservazione Temporanea) oppure un ricovero breve in Osservazione Breve Intensiva (O.B.I.),  per evitare il rischio di dimissioni e/o ricoveri inappropriati. durante questo periodo viene svolto il percorso diagnostico- terapeutico.
L'OBI offre peraltro un setting assistenziale alternativo al ricovero tradizionale, garantendo all'utenza prestazioni qualitativamente ottimali con minore utilizzo di risorse.

Obi

Il paziente, al termine del percorso diagnostico-terapeutico, può essere dimesso e rinviato a domicilio oppure ricoverato e/o trasferito nel Reparto di competenza.
Al momento della dimissione viene consegnata al paziente una relazione clinica per il Medico Curante, con le indicazioni sul trattamento ricevuto in Pronto Soccorso ed eventuali prescrizioni per la prosecuzione delle cure. È importante conservare tale relazione e soprattutto farla pervenire sollecitamente al proprio Medico di Medicina Generale o Medico di fiducia.
                               


Dotazione strumentale
  • monitor defibrillatore/stimolatore
  • ventilatore meccanico non invasivo in grado di lavorare almeno in modalità PSV/PEEP
  • elettrocardiografo/pulsi
  • ossimetro/glucometer/sfigmomanometri
  • pompe di infusione, set per intubazione/RCP


MODALITA' di accesso

L'utente-cliente vi accede:
  • di propria iniziativa;
  • accompagnato dai sanitari del 118 (Servizio di Emergenza Territoriale)
  • su richiesta della Guardia Medica;
  • con una proposta scritta di ricovero da parte del proprio medico curante o altro medico;
  • con richiesta da parte del proprio medico curante. In questo caso il paziente che arriva in ospedale, viene valutato dal medico di PSA, il quale a seconda dei casi, può:
- far eseguire immediatamente la visita specialistica
- rinviare la visita stessa a data prefissata ( in genere al giorno dopo);

L'accesso alle sale visita di Pronto Soccorso è regolato secondo il codice colore di gravità attribuito all'utente, da parte del personale infermieristico di Triage. A tale scopo vi sono 4 codici di gravità abbinati a 4 differenti colori:

CODICE ROSSO: IL PAZIENTE DEVE ENTRARE SUBITO; la prestazione è gratuita
Necessita di assistenza immediata  perché è   in pericolo la sua vita!

CODICE GIALLO: IL PAZIENTE DEVE ENTRARE CON URGENZA; la prestazione è gratuita
Deve essere visitato entro breve tempo!

CODICE VERDE: IL PAZIENTE ENTRERA' DOPO LE URGENZE  prestazione con pagamento del Ticket
Verrà visitato successivamente ai casi più urgenti!

CODICE BIANCO: IL PAZIENTE ENTRERA' QUANDO POSSIBILE prestazione con pagamento del Ticket
Dopo aver risolto gli altri casi,sarà visitato nonostante che la  visita non sia di competenza del Pronto Soccorso Ospedaliero.


In relazione al CODICE DI GRAVITA' assegnato, l'utente potrà:
  • Accedere direttamente in SALA di EMERGENZA
  • Accedere nelle STANZE da VISITA
  • Attendere in SALA D'ATTESA posta di fronte al Bancone del Triage.

I medici del PSA (a loro esclusivo giudizio) possono avvalersi in ogni momento della consulenza urgenza di tutte le divisioni e di tutti i servizi dell'ospedale.
La responsabilità del ricovero spetta al medico di PSA, il quale tiene conto delle indicazioni del medico curante, ma può decidere anche diversamente dalla proposta dallo stesso formulato.

Di massima la decisione del ricovero urgente viene assunta in PSA.
Fanno eccezione a questa regola le divisioni di Ostetricia-Ginecologia, TIN, UTIC, Malattie Infettive, per le quali è prevista la possibilità di ricovero urgente diretto (in questo caso il PS svolge compiti di Accettazione).

Il ricovero non urgente può rappresentare la conclusione di una valutazione di PSA. In tal caso si tratterà per lo più di un ricovero non immediato, ma programmato tra Divisione interessata e utente.


Cosa fa il PSA?
  1. Presta cure immediate ai pazienti in condizioni critiche fino ad eliminare lo stato di criticità per così inquadrare in modo corretto la malattia e provvedere in modo mirato alla stabilizzazione e cura dello stesso,decidendo il ricovero nella divisione appropriata;
  2. Fornisce le prestazioni urgenti che non possono essere erogate da altri operatori (medici di base,ambulatori polispecialistiche) e comunque non rinviabili;
  3. Procede alla dimissione diretta del paziente dopo aver ottenuto la negatività delle indagini strumentali e di laboratorio, oppure l'efficacia dei trattamenti terapeutici intrapresi;
  4. Si occupa degli adempimenti amministrativi riguardo a ricoveri d'urgenza ed ordinari,redige referti di PS,compilazione moduli INAIL.

Cosa non fa il PSA?
  1. Non svolge attività che la legge attribuisce ad altri operatori (medicina di base, servizi territoriali , ecc);
  2. non interviene per abbreviare tempi d'attesa o comunque per facilitare prestazioni di altre strutture sanitarie,se eventi clinici di rilievo non lo impongono.
1.    Al Pronto Soccorso il tempo è prezioso e a volte un ritardo di pochi minuti potrebbe mettere a repentaglio la vita di un'altra persona.
Recarsi al Pronto Soccorso per prestazioni non urgenti o per scavalcare le liste d'attesa,crea inevitabilmente disagi in relazione ai tempi d'attesa che si allungano ed alle risorse umane che vengono impiegate impropriamente e sottratte a quei pazienti che ne hanno effettivo bisogno.

Il PSA dell'ospedale di Lamezia Terme fornisce il proprio servizio a una popolazione di oltre 130.000 potenziali utenti che vanno ad aumentare nei periodi festivi ed estivi.


Pronto Soccorso e Consulenze

Per risolvere il problema del paziente, molto spesso il PS si deve avvalere della collaborazione di specialisti e di indagini strumentali.
Il paziente che viene inviato in consulenza specialistica,o che viene invitato a sottoporsi ad indagini strumentali, è tenuto a ripresentarsi in Pronto Soccorso dopo l'esecuzione degli stessi;infatti la valutazione finale spetta al medico di PS che deve completare il verbale con la formulazione di una diagnosi e con l'assegnazione di una prognosi.
In caso contrario quel verbale rimarrà incompleto e il paziente verrà considerato come "Allontanatosi Arbitrariamente" (interrompendo così l'iter diagnostico terapeutico) .
Nei casi di infortunio sul lavoro o di eventi che comportano l'obbligo di denuncia o refertazioni all'Autorità Giudiziaria (ad esempio incidenti stradali, riferite aggressioni, prognosi riservate ad eccezione di quelle di natura medica,ecc….), la completezza della certificazione e la stesura finale del verbale di Pronto Soccorso è di fondamentale importanza al fine di evitare illeciti amministrativi e legali.


ALLEGATI

DenominazioneA cosa serveScarica documento
Pagamento  prestazioni e ticketConoscere cosa e come  si paga  e chi è esente Scarica 
 Istruzioni per uso Pronto soccorsoConoscere le regole del TriageScarica 

                                             
    
STANDARD  ed Impegni di Qualità

Viene assicurata la possibilità di avere le informazioni adeguate per conoscere la propria situazione sanitaria in situazione di privacy.
Tutto il personale si impegna ad avere atteggiamenti cortesi e rispettosi verso i degenti e i loro familiari.
Tutti i pazienti al momento della dimissione ricevono una relazione sanitaria contenente i dati essenziali delle prestazioni ricevute , i risultati degli accertamenti più significativi e tutte le indicazioni per la prosecuzione delle cure da portare al proprio medico curante.  
  • la professionalità e cortesia da parte di tutti gli addetti  e la disponibilità a fornire informazioni adeguate;
  • il rispetto della privacy.




__________________________________________________
Contenuti forniti da: Dott. FerruccioLucchino  (per il  reparto)                                                                                
dott.ssa Annamaria Bruni , resp. URP  ASP CZ

Ultimo aggiornamento:  14/03/2017

Le schede informative e gli standard sono da considerare sempre migliorabili. Si chiede la collaborazione di tutti per la segnalazione di eventuali problemi, imprecisioni, scarsa chiarezza delle informazioni o non rispetto degli standard.
La segnalazione va fatta al: Ufficio  Rapporti con il pubblico  
e-mail: annamaria.bruni@asp.cz.it

Le Direzioni

Il Territorio

Servizi

Comunicazioni

ASP Catanzaro

» FAQ
» Numeri Utili
» Link utili

 

Area Riservata

» Accedi

Note Legali

Direttore Responsabile
Sito web aziendale
Dott. Pasquale Natrella

Registrato presso il Tribunale Ordinario di Catanzaro
al Num. R.G. 529/2011 del 19/06/2011

Contatti

Via Vinicio Cortese 25 - 88100 CZ
P.IVA e Cod. Fisc.: 02865540799

Ufficio Direzione Generale:
direzionegenerale@pec.asp.cz.it


Direttore responsabile Sito Web pasquale.natrella@asp.cz.it